Archivio | chiese e basiliche RSS feed for this section

Basilica di San Giovanni Battista

20 Ott

Dedicata al santo patrono della città, la chiesa si erge maestosa nel centro storico di Busto Arsizio, dominando su di un’ampia piazza ricca di attrattive. La Basilica è stata costruita agli inizi del XVII secolo ed è una delle più importanti opere barocche nella provincia di Varese, nonché il più importante monumento della città.

L’edificio è monumentale, sia internamente, dove stupisce grazie alle decorazioni con numerose grandi tele raffiguranti la vita del santo e vari affreschi con immagini sacre diffusi nell’edificio, sia esternamente, dove mostra le numerose colonne ioniche e le arcate barocche arricchite con imponenti statue sacre. La basilica si compone inoltre di tre grandi navate e di numerose cappelle, che ospitano molte statue, dipinti, affreschi e materiale artistico appartenente a vari periodi storici. La componente più antica dell’edificio è la torre del campanile, posta sul suo lato sinistro, che addirittura risale agli inizi del XV secolo.

L’edificio rientra nell’ordinarietà quotidiana per l’uomo bustocco, che se credente vi si reca per le funzioni religiose o altrimenti percepisce la chiesa come semplice elemento della piazza centrale, senza attribuirgli particolare valore in nessuno dei due casi.

San Giovanni

fotografia d’epoca della Basilica.

Annunci

Santuario di Santa Maria di Piazza

20 Ott

Questo santuario è uno tra i più antichi luoghi di culto bustesi: la sua costruzione risale infatti agli anni tra il 1515 e il 1522, per opera dell’architetto Antonio da Lonate (autore anche del Duomo di Vigevano), e si ipotizza che il Bramante in persona ne abbia redatto un primo modello. Dal punto di vista architettonico, essa si articola internamente in una bassa struttura quadrata sormontata da archi diagonali, come nel modello di chiesa a pianta centrale studiato da Leonardo, mentre esternamente presenta un rigoroso ed elegante volume cubico tipico della tradizione rinascimentale lombarda.

Particolarmente degni di nota sono il polittico di affreschi sacri sulla parete settentrionale e laStatua della Madonna dell’Aiuto che sovrasta l’altare. Esistono varie riproduzioni di questo santuario, di cui le più celebri sono la ricostruzione in scala presente  nella città di Crespi d’Adda, patrimonio dell’UNESCO e l’esatta copia della Statua della Madonna dell’Aiuto nella chiesa popolare di Montevideo, capitale Uruguayana.

Anche questa chiesa oggi non è conosciuta dal cittadino bustese se non per le sue sole funzioni religiose e per il fatto che l’omonima piazza sia diventata uno dei primi luoghi di ritrovo per la gioventù locale.

Santa Maria di Piazza

facciata meridionale del santuario.